Sistemi Antintrusione

Impianto di Sicurezza: Filosofia di Progetto

La realizzazione di un impianto di sicurezza avviene mediante una progettazione, pianificazione, installazione, messa in servizio e manutenzione di impianti di allarme intrusione e rapina in conformità alle normative di riferimento CEI EN 50131-1.  Gli elementi caratterizzanti sono:

  • Scalabilità ed espandibilità: i sistemi proposti sono espandibili al crescere delle necessità aziendali senza alcun impatto sul funzionamento del sistema
  • Monitoraggio allarmi in tempo reale medianti centrali allarme programmabili in grado di gestire le segnalazioni di vario genere tra cui anche quelle tecnologiche (Scatti interruttore, GE, stazione energia, gruppi di continuità, trattamento aria CDZ, fan-coil, sensori allagamento, termostati, etc)
  • Facilità di utilizzo: impiego di mappe grafiche per il controllo e la gestione dell’impianto
  • Impiego di prodotti certificati CEI ed IMQ con specifiche adatte al contesto di utilizzo
  • Multi-piattaforma: vista la complessità e la varietà dell’infrastruttura tecnologica del cliente, il software di gestione deve poter funzionare su sistemi operativi differenti
  • Supporto di APP per gestione impianto da smart-phone con compabilità IOS, Android e Windows per inserimento/disinserimento impianto, attivazione/disattivazione rapida dei programmi, visualizzazione dello stato dei programmi, visualizzazione dello stato dei telecomandi, visualizzazione dei log eventi della centrale, funzioni avanzate di sicurezza e isolamento/reintegro zone impianto
  • Segregazione aree: dai piccoli impianti per uso domestico fino a quello aziendali o per multinazionali, risulta fondamentale suddividere l’impianto in aree differenti in modo da garantire flessibilità di utilizzo in funzione delle necessità del cliente
  • Intelligenza distribuita: impiego di concentratori intelligenti in campo con la possibilità di gestire impianti distribuiti anche su aree geografiche molto estese
  • Ridondanza elettrica: funzionamento in assenza anche di alimentazione con batterie da 12Vcc in grado di garantire autonomie di almeno 24 ore
  • Multi-vettore: gli apparati di gestione e le centraline sono dotate di schede ethernet per il monitoraggio remoto. I sistemi prevedono la possibilità di inviare allarmi mediante vettori ethernet, GSM, GPRS, CONTACT-ID e 4G
  • Sistema aperto verso sistemi di terze parti: superare il limiti delle soluzioni Corporate standardizzate, senza rigidità su hardware con possibilità di interfacciamento a sistemi di supervisione SCADA o PSIM di terze parti; comunicazione e scambio dati con algoritmi di encryption 3DES-AES
  • Supporto di automazioni complesse mediante l’impiego di prodotti con supporto di equazioni logiche macro per l’automatizzazione e la gestione di funzioni
Finalità Anti-Intrusione

Le finalità tradizionali e generiche con cui viene progettato un sistema di anti-intrusione sono:

  • Aumento del livello di sicurezza da potenziali tentativi di furto, rapina o atto vandalico
  • Aumentare il livello di sicurezza da potenziali attacchi interni con compartimentazione delle aree interne ed esterne in funzione del ruolo, giorno, fascia oraria, etc
  • Aumentare la percezione di sicurezza senza nuocere all’operatività mediante l’impiego di nuove tecnologie per l’inserimento ed il disinserimento dell’impianto
  • Controllo perimetrali esterno di accessi, superfici e volumi mediante l’impiego di tecnologie differenti in funzioni del grado di rischio, della tipologia del terreno, delle condizioni atmosferiche, dalle condizioni climatiche e dalle specifiche normative che regolano l’ambiente. I sistemi maggiormente impiegati sono barriere a microonda, barriere infrarosso, barriere a doppia tecnologia, sistemi interrati a pressione o magnetici, sistemi su recinzione microfonici, piezo-dinamici o a fibra ottica, e sensori radar mono-testa
  • Controllo volumetriche di aree interne al perimetro della proprietà in corrispondenza di specifici beni di particolare interesse per il cliente mediante l’impiego di sensori voumetrici mono-testa da esterno, telecamere in video-analisi
  • Controllo di edifici interni in riferimento ad accessi, superfici e volumi mediante impiego di sensori volumetrici doppia tecnologia, sensori volumetrici lunga portata, sensori a tenda, contatti di apertura, sensori scasso, sensori sfondamento pareti muratura o cemento armato, sensori microfonici, sensori rottura vetro, sensori taglio e sfondamento inferiate
  • Protezione di tetti o pareti con sistemi di rilevazione sfondamento e sensori radar scanner basati sulla misurazione del tempo di volo a protezione di pareti vetrate, lucernari e smoke-out sul piano di copertura
  • Protezione anti-taccheggio per negozi e store in grado di soddisfare le esigenze di design di arredatori e architetti, fornendo antenne antitaccheggio eleganti e raffinate, personalizzabili nei colori, nei materiali. I sistemi antitaccheggio sono abbinabili su richiesta a sistemi conta-persone dotati di software per controllare i flussi dei clienti
  • Protezione di ambienti interni particolarmente sensibili in riferimento ad esempio di SALE CED, caveau, banche, etc. mediante l’impiego di sistemi nebbiogeni, in grado di accecare temporaneamente i criminali e di impedire loro di portare a termine il furto o arrecare danni all’immobile
  • Safety: impiego di sistemi uomo a terra per segnalare eventuali malori con supporto al GPS e al 4G per la localizzazione dell’individuo
  • Anti-terrorismo con impiego di dissuasori, che a seconda delle necessità del cliente, sono in grado di preservare l’estetica, garantiscono la sicurezza e, in caso di necessità, consentono l’apertura del varco automatizzato per agevolare l’ingresso dei mezzi d’emergenza o l’evacuazione rapida dell’area. Sempre in tema anti-terrorismo in alcuni contesti vengono proposti sistemi con metal-detector e macchine per il controllo a raggi X
Finalità Anti-Intrusione
Le finalità tradizionali e generiche con cui viene progettato un sistema di anti-intrusione sono:

  • Aumento del livello di sicurezza da potenziali tentativi di furto, rapina o atto vandalico
  • Aumentare il livello di sicurezza da potenziali attacchi interni con compartimentazione delle aree interne ed esterne in funzione del ruolo, giorno, fascia oraria, etc
  • Aumentare la percezione di sicurezza senza nuocere all’operatività mediante l’impiego di nuove tecnologie per l’inserimento ed il disinserimento dell’impianto
  • Controllo perimetrali esterno di accessi, superfici e volumi mediante l’impiego di tecnologie differenti in funzioni del grado di rischio, della tipologia del terreno, delle condizioni atmosferiche, dalle condizioni climatiche e dalle specifiche normative che regolano l’ambiente. I sistemi maggiormente impiegati sono barriere a microonda, barriere infrarosso, barriere a doppia tecnologia, sistemi interrati a pressione o magnetici, sistemi su recinzione microfonici, piezo-dinamici o a fibra ottica, e sensori radar mono-testa
  • Controllo volumetriche di aree interne al perimetro della proprietà in corrispondenza di specifici beni di particolare interesse per il cliente mediante l’impiego di sensori voumetrici mono-testa da esterno, telecamere in video-analisi
  • Controllo di edifici interni in riferimento ad accessi, superfici e volumi mediante impiego di sensori volumetrici doppia tecnologia, sensori volumetrici lunga portata, sensori a tenda, contatti di apertura, sensori scasso, sensori sfondamento pareti muratura o cemento armato, sensori microfonici, sensori rottura vetro, sensori taglio e sfondamento inferiate
  • Protezione di tetti o pareti con sistemi di rilevazione sfondamento e sensori radar scanner basati sulla misurazione del tempo di volo a protezione di pareti vetrate, lucernari e smoke-out sul piano di copertura
  • Protezione anti-taccheggio per negozi e store in grado di soddisfare le esigenze di design di arredatori e architetti, fornendo antenne antitaccheggio eleganti e raffinate, personalizzabili nei colori, nei materiali. I sistemi antitaccheggio sono abbinabili su richiesta a sistemi conta-persone dotati di software per controllare i flussi dei clienti
  • Protezione di ambienti interni particolarmente sensibili in riferimento ad esempio di SALE CED, caveau, banche, etc. mediante l’impiego di sistemi nebbiogeni, in grado di accecare temporaneamente i criminali e di impedire loro di portare a termine il furto o arrecare danni all’immobile

  • Safety: impiego di sistemi uomo a terra per segnalare eventuali malori con supporto al GPS e al 4G per la localizzazione dell’individuo
  • Anti-terrorismo con impiego di dissuasori, che a seconda delle necessità del cliente, sono in grado di preservare l’estetica, garantiscono la sicurezza e, in caso di necessità, consentono l’apertura del varco automatizzato per agevolare l’ingresso dei mezzi d’emergenza o l’evacuazione rapida dell’area. Sempre in tema anti-terrorismo in alcuni contesti vengono proposti sistemi con metal-detector e macchine per il controllo a raggi X